Indice News ed Eventi
  • Co-opera-tività al museo del Duomo di Firenze
  • Il Gignoro partecipa al progetto per malati di Alzheimer
  • nessuna immagine

    La casa di riposo Il Gignoro della Diaconia Valdese Fiorentina, in collaborazione con la casa di riposo Magnolia e l'Opera di Santa Maria del Fiore di Firenze, ha avviato il progetto "Co-opera-tività", che prevede l'organizzazione di visite al Museo del Duomo da parte di persone affette da Alzheimer o da altre forme di demenza, assieme ai famigliari e a chi si prende cura di loro. L'obiettivo di questa iniziativa è di:
    - Generare ben-essere, per le persone con Alzheimer ed altre forme di demenza, per i loro carer e familiari, ma anche per gli operatori che conducono le attività;
    - Generare reazioni emozionali ed aiutare ad esprimerle e condividerle, perché queste persone e chi sta loro vicino tende ad isolarsi, a chiudersi in se stesso
    - Scoprire altre forme di comunicazione con gli anziani che presentano spesso difficoltà ad utilizzare ancora i canali tradizionali, che può essere anche spunto per altre attività
    - Comprendere e far comprendere che le persone con Alzheimer o altra forma di demenza anche se apparentemente possono indurci a pensare che il loro mondo interiore sia bloccato dalla malattia, hanno in realtà ancora tanto da offrire alla nostra società e da condividere insieme
    - Creare opportunità di inclusione sociale anche per le persone con decadimento cognitivo, abbattendo lo stigma che circonda loro e le loro famiglie
    - Creare una rete di supporto culturale e sociale per le persone con Alzheimer, per coloro che se ne prendono cura e per gli operatori che si vogliono impegnare in questa condivisione di intenti
    - Aprire la mente
    Il progetto prevede una prima fase di avvio sperimentale, da settembre a dicembre, alla quale seguirà l'allargamento delle attività alle persone seguite dal servizio domiciliare de Il Gignoro, ai fruitori dei Caffè Alzheimer e agli ospiti di altre case di riposo, con la speranza, nel 2018, di poter ulteriormente allargare l'utenza a realtà famigliari e istituzionalizzate in tutto il territorio fiorentino.
    Di seguito la descrizione di uno dei momenti di visita al Museo:
    "Dopo una prima accoglienza si entra nel Museo passeggiando nelle prime sale, fino alla Sala della Pietà di Michelangelo, dove si osserva l’originale della statua scelta. Poi ci si reca nella Sala del Lapidarium dove troviamo la copia tattile coperta da un telo ed iniziamo ad esplorarla nei dettagli. In seguito la riveliamo e proviamo a confrontare la statua scoperta con le particolarità dei volti rappresentati in relazione con i visi dei partecipanti, proponendo anche un’esplorazione fra carer e anziano".

  •  
Condividi
Commissione Sinodale per la Diaconia - P.IVA 07639750012 - © 2017 - Web & Com ®