BUM CENTRO AUTISMO

COSA offre il Centro

Il Centro offre uno spazio di accoglienza ed attività strutturate che conducono i bambini a portare avanti percorsi volti all’ acquisizione di autonomie e abilità sociali e ad avere strumenti per comunicare e per relazionarsi con l’ambiente.

I progetti attivati presso il Centro sono progetti - in rete - in modo tale da offrire una presa in carico il più possibile - globale - dei bambini evitando la suddivisione a spicchi e a settori che è emersa come problematica non sufficientemente efficace nel trattamento di un disturbo così complesso e particolare come quello dello spettro autistico.

Il Centro opera in convenzione con l'ASL TO3 e in stretta collaborazione con i servizi sociali del territorio. 

Con questi Enti vengono definiti i criteri d’accesso al Centro, si condividono la valutazione degli utenti e i relativi progetti abilitativi, e si  monitora costantemente  l’andamento degli stessi.

In tale modo tutti gli interventi attivati per l’utente sono collocati all’interno di una cornice di obiettivi chiari e condivisi e volti alla strutturazione di un percorso di crescita per il benessere dei bambini e delle loro famiglie.  

STRUMENTI utilizzati

Non esiste un progetto standard per tutti, ma ogni utente ha un progetto personalizzato costruito sulla base dei bisogni specifici del singolo bambino e con obiettivi riguardanti le aree di intervento per lui più importanti.

Il Centro offre TRATTAMENTI DIRETTI e TRATTAMENTI INDIRETTI 

I TRATTAMENTI DIRETTI sono quelli verso i bambini: individuali e/o di piccolo gruppo svolti nei luoghi di vita dei bambini, ovvero presso il centro, a casa o a scuola.

Vengono offerti percorsi che vanno ad intervenire sulle AREE principalmente da sostenere nella patologia dell’autismo:

-          AREA COMUNICATIVA 

-          AREA NEUROPSICOMOTORIA

-          l’AREA PSICOEDUCATIVA  che segue l'acquisizione di autonomie e competenze legate alla quotidianità 

Si interviene in queste aree portando avanti diversi approcci e metodologie:

-          per l’area della COMUNICAZIONE si utilizzano trattamenti specialistici di Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA)

-          per l’area NEUROPSICOMOTORIA si strutturano percorsi di PSICOMOTRICITÀ all’interno dei quali il bambino può fare esperienze di gioco, aumentare la consapevolezza corporea, creare connessioni mente-corpo; si utilizza anche il nuovo approccio di recente introdotto all’Uliveto della METODOLOGIA SNOEZELEN e della stimolazione multisensoriale

-          per l’area delle PSICOEDUCATIVA si progettano interventi EDUCATIVI legati alla gestione di momenti di vita quotidiana simulando attività che possano essere generalizzate anche nei diversi contesti di vita del bambino.  

Il Centro offre anche TRATTAMENTI INDIRETTI. Durante gli interventi con i bambini e le bambine una parte di lavoro viene svolto anche con figure di riferimento del bambino. 

In primis ovviamente la FAMIGLIA, considerata come co-attore del percorso, come PARTE ATTIVA e come elemento fondamentale ed integrante per la buona riuscita dei progetti e degli obiettivi stabiliti insieme. Grande importanza viene data anche al lavoro con la SCUOLA in modo da sostenere l’impegno e le attività educative degli insegnanti di sostegno, delle assistenti e delle insegnanti del gruppo classe. Questo nella convinzione che i percorsi di crescita del bambino possono essere veramente efficaci se intensivi e condivisi da tutte le figure che si relazionano con lui e portati avanti in sinergia in tutti gli ambiti di vita dell’utente.

Punti fondamentali del progetto sono quindi la FORMAZIONE, la TRASMISSIONE E LA CONDIVISIONE DI ESPERIENZE E  DI COMPETENZE.

 

CHI lavora al Centro  

Il Centro è seguito da un’Equipe multidisciplinare:

- 1 psicologa, coordinatrice del Centro stesso

- 3 educatori/trici specializzati in CAA

- 4 educatrici professionali

- 2 neuropsicomotriciste

- 3 psicologhe/gi

L’Equipe lavora ovviamente con progetti condivisi nei quali vengono fissati gli obiettivi e le aree di intervento portati avanti da ciascun operatore secondo la propria specifica competenza.  

FORMAZIONE

Molta cura è posta alla FORMAZIONE e alla SUPERVISIONE degli operatori avendo ben chiaro che per poter intervenire efficacemente nell’ambito dei disturbi dello spettro autistico è necessario avere le competenze e gli strumenti adeguati dal momento che l’autismo non è solamente un DEFICIT, una serie di LIMITI e di DIFFICOLTA’ ma un DIVERSO MODO DI FUNZIONAMENTO, un diverso modo di stare al mondo, di percepire, di sentire, di relazionarsi.  

PRESUPPOSTO FONDAMENTALE del Centro

L’equipe porta avanti quello che è il mandato principale e il presupposto di tutte le opere e di tutti i Servizi della Diaconia Valdese: SERVIRE CON LE PERSONE nel RISPETTO del singolo e delle sue specificità, avendo ben chiari sì i limiti e le difficoltà delle persone ma lavorando soprattutto nel tentativo di valorizzare e utilizzare le RISORSE  e le POTENZIALITA’ di ciascuno.       

Per informazioni e contatti

Giusi Burgio (coordinatrice del Centro Autismo) coordinatricebum@diaconiavaldese.org e centroautismo@diaconiavaldese.org oppure telefonare a 0121 953180 o al +39 338 7370687

Siamo in via Rodi, 8/E a Pinerolo (TO)


Commissione Sinodale per la Diaconia - P.IVA 07639750012 - © 2017 - Web & Com ®