Informazioni generali

Se abilitati:

Se disabilitati:

Usa solo i cookies necessari

Questi cookie sono necessari e vengono utilizzati per abilitare il sito e le relative funzionalità principali dei servizi. Senza di essi il sito non potrebbe funzionare, quindi non possono essere disabilitati.

Accetta tutti i cookies

Questi cookie vengono utilizzati per analizzare l'utilizzo del sito, in modo da misurare e migliorare le prestazioni. Senza di essi CSD Diaconia Valdese non può sapere quali contenuti sono più apprezzati e con quale frequenza l'utente torna a visitare il sito, rendendo difficile migliorare le informazioni offerte.

 ‘DisvelaMenti, rassegna di linguaggi divergenti’

‘DisvelaMenti, rassegna di linguaggi divergenti’

Il progetto prende il via a Grugliasco e Pinerolo

Si apre venerdì 3 febbraio il progetto, finanziato da Fondazione CRT all’interno del bando VivoMeglio 22, intitolato “Disvela-Menti. Rassegna di linguaggi divergenti”. 

A formare il partenariato strutturato, il BUM Centro Autismo e il Servizio Adulti e Territorio della Diaconia Valdese Valli come capofila; l’Associazione Museo Nazionale del Cinema e ANGSA Torino ODV come partner. Partner di secondo livello, le associazioni di genitori GeniAut e Gruppo Asperger Piemonte, le città coinvolte (Grugliasco, Pinerolo, Torre Pellice), Turismo Torino e Provincia, la rete delle scuole (6 istituti di prima cintura di Torino e Pinerolese), ASL TO3, C.I.S.S. Pinerolo, C.O.S. e Coldiretti Piemonte, più altre associazioni ed attori culturali che hanno un ruolo proattivo per la proposta di iniziative di rilievo e qualità (Associazione Diversi Sguardi, Cineforum Pinerolo, Circolo Artistico FA+, Fondazione Cervelli Ribelli Onlus, Piemonte Movie Glocal Network, Società Le Serre). 

Disvela-Menti fornisce strumenti di riflessione su nuovi linguaggi volti a creare le basi per il rispetto delle diversità e la convivenza delle differenze e ha l’obiettivo di favorire una etica della narrazione che preveda il principio di auto rappresentanza e autodeterminazione (art. 3 Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità)

Si parte venerdì 3 febbraio, alle 18, a Grugliasco con la presentazione dell’Almanacco TUPS, curato da Enrico Valtellina e Neuropeculiar APS. Intervengono nella serata alcuni co-autori della pubblicazione per portare il loro coro polifonico di voci autistiche e non. A moderare l’evento, gratuito ed aperto a tutta la cittadinanza, Arianna Porzi, presidente ANGSA Torino.

Sabato 4 febbraio, dalle 9 alle 18, presso l’Hotel Barrage di Pinerolo è prevista una giornata di formazione rivolta a operatrici e operatori di settore, familiari, docenti, rappresentanti di enti territoriali e professionisti della comunicazione. La formazione, condotta da Alice Sodi, vice-presidente Neuropeculiar APS, invita a ragionare sul modo in cui narriamo la diversità e l’autismo; propone un percorso intorno all’evoluzione della narrazione di questi temi negli anni, i motivi di questa evoluzione, e le conseguenze che ciò ha avuto sia sulle persone autistiche che sulle loro famiglie, approfondendo i concetti di auto rappresentanza e autodeterminazione.  


L’evento è gratuito previa prenotazione scrivendo, entro il 1° febbraio, a segreteriabum@diaconiavaldese.org. Si ricorda che i posti sono limitati.

Per maggiori informazioni, xsone.org | dvv.diaconiavaldese.org e Fb – BUM Centro Autismo | Servizio Adulti e Territorio | XSONE

Scarica i comunicati stampa: generico del progetto e specifico delle prime due iniziative di febbraio.

Sul sito xsone.org è possibile consultare anche il programma della formazione.