Problemi di memoria? Non dimenticartene

Riparte lo screening della memoria nel Pinerolese


Problemi di memoria? Non dimenticartene

La Rete Demenze del Pinerolese, di cui fanno parte Il Rifugio Re Carlo Alberto della Diaconia Valdese Valli, l'ASL TO3, il C.I.S.S di Pinerolo (Consorzio Intercomunale Servizi Sociali), l'Unione Montana delle Valli Chisone e Germanasca e l’AMA (Associazione Mutuo Aiuto) ripropongono, dopo l’interruzione imposta dalla pandemia, le Giornate di Screening della Memoria

Si parte lunedì 11 ottobre a Torre Pellice, presso i locali della Biblioteca Comunale e si prosegue con un fitto calendario di appuntamenti che tocca la Val Pellice, Val Chisone, Pinerolo, Val Noce e la pianura, nell’arco temporale che va da ottobre 2021 a giugno 2022. Le giornate, tutte in programma di lunedì, dalle 14 alle 17, prevedono la presenza di specialisti dell'ASL TO3 che, in incontri individuali su prenotazione, valutano le abilità cognitive globali al fine di riconoscere eventuali situazioni a rischio. Inoltre, per eventuali consulenze sono presenti un'assistente sociale e una neuropsicologa, responsabile del Brainer - attività di neurostimolazione cognitiva - del Servizio Adulti e Territorio della Diaconia Valdese Valli.  

“La Demenza tipo Alzheimer o come oggi viene chiamata Disturbo neurocognitivo – afferma Alessandro Bonansea, Direttore Psicologia ASL TO3 Regione Piemonte – è una patologia in costante crescita nella nostra popolazione, arrivando nel solo Piemonte a sfiorare i 90.000 pazienti. Da sempre tale patologia risulta essere subdola, silenziosa e generatrice di sofferenza. Ad oggi uno degli strumenti di difesa per eccellenza è la diagnosi precoce, che ci permette di intervenire in modo mirato ed efficace, aiutando sia il paziente che i suoi familiari ad affrontare con dignità e forza tale percorso”. “Giornate come quella sullo Screening della memoria – prosegue Bonansea – si pongono proprio in questa direzione, cercando di sensibilizzare la popolazione ad un attento monitoraggio delle proprie funzioni cognitive, in primis la memoria. L’invito quindi è quello di partecipare dimostrando così attenzione e sensibilità al proprio benessere e a quello della collettività”.

Un'iniziativa che offre alla popolazione la possibilità di sottoporsi ad uno screening della memoria, con un semplice test della durata di quindici minuti, in quanto proprio la memoria e le sue iniziali difficoltà sono alla base delle diverse forme di demenza. Ad occuparsi di tali valutazioni, specialisti neuropsicologi del Servizio di Psicologia Clinica dell’ASLTO3, che da anni è impegnata nella diagnosi precoce di tali disturbi attraverso la valutazione psicodiagnostica in stretta collaborazione con i servizi di neurologia, geriatria e psichiatria, nello specifico gravitanti nell'area del distretto Pinerolese. 

“L’iniziativa che la Rete Demenze del Pinerolese propone da qualche anno sul nostro territorio – afferma Marcello Galetti, responsabile del Servizio Innovazione e Sviluppo della Diaconia Valdese Valli – si inserisce nel discorso di prevenzione ed intercettazione precoce dei problemi cognitivi. È importante integrare tali iniziative e nuovi servizi accanto a quanto già si fa nel Pinerolese in ambito di diagnosi e risposte alla popolazione”.

Lo screening della memoria, aperto a tutti, necessita di prenotazione telefonando al n. 0121 91457 (interno 402), dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 17. L’evento si tiene nel pieno rispetto delle regole vigenti anti-covid, pertanto è necessario il green pass. 

Maggiori informazioni e il calendario completo degli appuntamenti sul sito xsone.org/dvv.diaconiavaldese.org o sulle pagine FB - XSONE e Servizio Innovazione e Sviluppo

Scarica la locandina.